Musica in Braille

Come è noto la nostra Associazione è molto sensibile alle problematiche legate alla vista.  Le attività di aiuto e  prevenzione a favore dei non vedenti ed ipovedenti rappresentano da sempre uno dei servizi tra i più significativi tra le molteplici attività dei Lions a livello mondiale.

In concomitanza col bicentenario della nascita di Luis Braille il Governatore di allora decise di onorare questo grande francese istituendo – su proposta di un gruppo di soci del Club Boccadasse poi confluito nell’ attuale G. Embriaco –  il Comitato “Cultura in Braille, Musica ed Arte”.

I soci del Comitato – dopo aver ascoltato le esigenze e gli interessi di molti amici non vedenti –   scrissero e pubblicarono in Braille una serie di libri dal contenuto culturale e divulgativo: Storia dell’ Arte, Storia della Marineria, Storia dei Trasporti e Storia del Mobile. Queste pubblicazioni – corredate da tavole a rilievo su cartoncino che permettono al lettore non vedente di sentire con il tatto quanto descritto nei caratteri Braille – hanno avuto una larga diffusione a livello nazionale ed una in particolare è stata tradotta in inglese grazie all’ intervento di una nostra socia di lingua madre britannica. Una copia è stata donata dal nostro Sindaco al Presidente della Repubblica nel corso di una sua visita a Genova.

Il successivo ingresso nel Comitato del Maestro Luciano Lanfranchi ha portato delle novità importanti. Luciano ci ha spiegato che molti brani per pianoforte non potevano essere eseguiti da musicisti non vedenti per mancanza di spartiti in Braille. La nostra attività si è concentrata in questa direzione.

Ad oggi sono stati tradotti e quindi inseriti nella banca dati musicali di Monza innumerevoli spartiti inediti a disposizione gratuita di musicisti non vedenti che consultando il catalogo internazionale possono stamparli e procedere al loro apprendimento ed esecuzione.

Attualmente due brani inediti di F. Liszt sono appena stati tradotti e la correzione delle bozze è in corso grazie al contributo del LC Sturla la Maona e del LC Genova Mazzini.

L’ attività del nostro Club continua ad essere di promozione del Service, ricerca fondi, affidamento dell’ incarico della traduzione dal nero in Braille, correzione bozze, organizzazione del concerto di presentazione come già fatto tempo fa presso il Conservatorio Paganini.

L’ applauso finale dell’ Unione Italiana Ciechi e delle altre Associazioni consorelle al nominare dei Lions e la felicità di un concertista non vedente nell’ eseguire finalmente il brano desiderato è la nostra grande e unica ricompensa.